Corsi Vitamina, integratori di creatività

Back to school: fino al 12 settembre tutti i corsi autunnali in promozione

Map thinking

Dalla timeline alla placeline: così come la trama di una storia la porta avanti, spostarsi su una mappa ti permette di seguire i racconti delle persone a te vicine.

Progettando Pleens abbiamo lavorato moltissimo sulle modalità alternative di rappresentazione delle informazioni, in particolare sul passaggio futuro da una modalità cronologica (la timeline) a una spaziale. L’abbiamo chiamata placeline e sarà (se mai riusciremo a realizzarla) la principale innovazione di Pleens: così come la trama di una storia la porta avanti, spostarsi su una mappa ti permette di seguire i racconti delle persone a te vicine (geograficamente o per relazione).

Fuori da Pleens la placeline per noi sarà una modalità alternativa alla timeline e al mosaico come interfacce ai contenuti dei social media.

map thinking (Pleens)

A differenza della trama di un libro però non ha né inizio né fine, parte dove sei tu (o dove sogni di essere) e si sviluppa in qualsiasi direzione: è una storia che si sviluppa leggera e casuale e ti porta a perderti seguendo le storie della letteratura, degli altri, le tue.

Ti interessa?

Se vuoi approfondire il pensiero dietro questo progetto scarica Map Thinking (in inglese) inserendo il tuo indirizzo email nel form qui sotto.