fbpx

Il momento di ricostruire

Non mi avrete mai / come volete voi, canto da vent’anni: oggi ci vogliono cinici, disincantati, delusi, arresi, perché assecondare questa corsa al ribasso?

Se potessi condividere un talento, regalarlo a tutti, metterlo a disposizione di chiunque voglia solo incrociare il mio sguardo, distribuirei la mia capacità di vedere il momento in cui qualcosa sta sottilmente iniziando a cambiare. È un momento magico, un po’ come quando gira il vento: tutto sembra esattamente come prima, ma non lo è più. Chi crede a quello che vede, che sente, che percepisce, agisce di conseguenza, con un vantaggio competitivo personale – il mio posizionamento professionale è tutto lì – e per la comunità, se si riesce a farsi dare ascolto. Se sei qui, ecco, magari ascoltami: il momento di alzare la voce e protestare è finito, adesso è il momento di inventare, agire, costruire.

L’ho raccontato sul palco del TedXNavigli, il 26 novembre: nel 2000 cantavo con i 99Posse “sabotare, sovvertire”, oggi canticchio, a voce sempre più alta, “rammendare, ricucire”. Ma anche “rallentare, ripartire”. A partire dalla rete e dalle reti: perché sradicare non serve a niente, se non semini. Strappare non serve a niente, se poi non ricuci. E se non sai cucire sicuramente conosci qualcuno capace di farlo, perché a questo servono le reti: a mettere insieme competenze diverse, per ricordare che il tutto è superiore alla somma delle parti, non inferiore. Per ricucire non servono competenze, capacità, talenti particolari: serve essere umani e aver voglia di farlo.
Non mi avrete mai / come volete voi, canto da vent’anni: oggi ci vogliono cinici, disincantati, delusi, arresi, perché assecondare questa corsa al ribasso?

Vuoi le coccole al lunedì mattina?

E poi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
Tutti i campi sono obbligatori.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>